Rame di Napoli

Inauguro oggi una nuova categoria che tanto mi avete chiesto: le ricette di cucina! E quale migliore ricetta di quella delle Rame di Napoli che sono tipici dolci di queste festività!

Il procedimento è molto semplice, ma per la buona riuscita bisogna far attenzione a seguire piccoli ma importanti trucchetti che renderanno il risultato finale davvero delizioso!!

Cominciamo!

Ingredienti per circa 35 Rame di Napoli di dimensioni medio/piccole

Per l’impasto

⇒ 500 gr di Farina 00

⇒ 100 gr margarina vegetale

⇒ 200 gr zucchero

⇒ 100 gr cacao amaro in polvere

⇒ 400 ml di latte  (per la versione Vegana sostituire con il latte di soia )

⇒ 1 bustina di lievito vanigliato

⇒ 2 cucchiai di miele ( per la versione Vegana omettere di inserire questo ingrediente )

⇒ cannella in polvere

⇒ chiodi di garofano

 

Per la glassa

⇒ 150 gr margarina vegetale

⇒ 400 gr cioccolato fondente

⇒ cannella in polvere

⇒ decorazioni a piacere

 


Procedimento

Prima regola: le rame di Napoli si fanno a braccio, non si usano frullatori, fruste o planetarie!!

Iniziate a setacciare tutti gli ingredienti in polvere cominciano dalla farina, poi lo zucchero, il cacao amaro, il lievito e infine la cannella. Setacciate tutti gli ingredienti è molto importante per la buona riuscita di tutto il procedimento.

photogrid_1477748674729

Girate bene tutti gli ingredienti in polvere fino a quando saranno perfettamente mischiati tra loro.

A questo punto aggiungete 10/15 chiodi di garofano, solo la parte rotonda schiacciata tra le dita in maniera grossolana. Rigirate ancora un pò per far inserire bene i chiodi di garofano.

Una volta che tutti gli ingredienti saranno ben uniti, scavate una buca al centro per mettere gli altri ingredienti.

Prima di tutto bisogna mettere la margarina, ben ammorbidita, il miele e un piccola parte di latte.

photogrid_1477748891936

Iniziate ad amalgamare facendo in modo che gli ingredienti in polvere inizino a scivolare al centro in maniera delicata e graduale, altrimenti si formeranno grumi.

Mano a mano che mescolate aggiungete il latte, l’impasto non deve essere mai troppo liquido durante la lavorazione, deve sempre rimanere molto cremoso.

Dopo aver inserito tutto il latte, l’impasto dovrà risultare molto denso e fitto, se vi rendete conto che è troppo liquido aggiungete un cucchiaio di farina setacciata. Il risultato che si deve ottenere è questo nella foto sotto

photogrid_1477750559202

Impasto pronto!

Appena raggiunto questo risultato siamo pronti a dare forma al nostro impasto.

Mettete della carta forno su una teglia a bordi non troppo alti e munitevi di 2 cucchiai.

Per fare le formine la procedura è semplice, bisogna prendere un cucchiaio di impasto e metterlo sulla carta forno, aiutandosi con un altro cucchiaio per farlo scivolare.

Finito di riempire tutta la teglia di piccoli mucchietti, prendete un cucchiaio, bagnatelo e passatelo sui mucchietti per appiattirli e lisciarli. Potete dare sia una forma rotonda o ovale a piacere.  Il risultato che si deve ottenere è quello della foto sotto

20161009_112301

Il forno

Il forno deve essere a 200°, non ventilato, e questo passaggio è importantissimo perché si rischia di compromettere consistenza e sapore. Infatti la cottura delle Rame di Napoli deve essere monitorata, non c’è un tempo preciso, dovete uscirli appena la loro patina da lucida effetto bagnato diventa opaca, il che avviene in 3/4 minuti, ma comunque mai superare i 5 minuti.

Non preoccupatevi se nel forno le Rame di Napoli inizieranno a toccarsi, con la glassa non si vedrà nessun difetto.

20161009_113036

Le Rame di Napoli alla giusta cottura hanno superficie omogenea e colore come la foto sotto

20161009_114525

 

Appena sfornate tutte le teglie lasciate raffreddare e preparate la glassa.

La glassa e le decorazioni

Potete fare la glassa a bagnomaria ma io  uso anche il microonde.

Mettete il cioccolato fondente a pezzi in una ciotola e fate fondere. Quando il cioccolato inizia a fondersi aggiungete la margarina e continuate a far fondere fino ad ottenere una crema abbastanza liquida e omogenea. La cioccolata deve risultare liscia e lucida senza grumi. Appena otterrete una cioccolata perfetta aggiungete la cannella, una spolverata, e mescolate con cura.

photogrid_1477752957825

 

A questo punto siamo pronti per mettere la glassa sulle Rame di Napoli. Il procedimento che vi descrivo è quello che, dopo varie prove, mi ha dato il risultato estetico migliore, ma potrete mettere la glassa con altri attrezzi o altre modalità che preferite.

Prendete una forchetta, infilzatela nella base delle Rame di Napoli e immergetela leggermente, rimanendo in superficie, nel cioccolato fuso. Questo procedimento non maltratta il cioccolato e lo distribuisce omogeneamente mantenendolo lucido. Adesso adagiate le Rame di Napoli su un vassoio per poi decorarle.

photogrid_1477752308711

Abbiamo praticamente finito, non ci resta che decorare le Rame di Napoli. Tradizione vuole che le decorazioni siano di pistacchio in polvere ma ovviamente si può scegliere la decorazione a piacimento!

 

20161009_124822

 

Spero che vi sia piaciuta questa  ricetta, per qualunque domanda sono  a disposizione, scrivetemi nei commenti e vi rispondo con piacere! Se le provate mandatemi le foto e le pubblicherò sulla pagina Facebook!

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *